http://www.anti-seismic-hospital.com/anti-seismic-prefabricated-first-aid


Pronto soccorso prefabbricato antisismico
per emergenze sanitarie



Progetto di edificio prefabbricato, con struttura asismicaadibito a pronto soccorso e sue pertinenze accessorie diagnostiche, tecniche, operative, di temporanea degenza e di utilizzo in situazioni di emergenza.

La struttura portante modulare nella quale vi è il reparto di pronto soccorso antisismico è in acciaio, costruita completamente a secco senza presenza di malte e calcestruzzo.

Il reparto di pronto soccorso modulare in acciaio può essere costituito da uno o più piani.

Il reparto di pronto soccorso può essere nello stesso edificio asismico dove è presente il blocco operatorio disposto ai piani elevati.

Ogni reparto ospedaliero presente nel complesso antisismico ha almeno due ingressi, i quali possono essere differentemente dedicati a flussi differenziati di pazienti e di operatori ( per direzioni diverse, patologie diverse, gravità diverse ).

Nel caso di più piani, ogni ingresso è in comunicazione con atrio sevito da scale e ascensori, i montalettighe comunicano direttamente con i reparti ospedalieri.

Le strutture portanti di scale, ascensori e montalettighe sono connesse con la struttura del pronto soccorso antisismico. Scale, ascensori e montalettighe rimangono funzionanti ed agibili durante le scosse sismiche. Il gruppo di continuità garantisce il normale funzionamento di ascensori e montalettighe anche quando la normale erogazione di energia elettrica viene interrotta a causa del terremoto in atto.

Sopra il pronto soccorso possono essere predisposto aree dedicate ad attività che possono essere temporaneamente sospese per lasciare rapidamente spazio all'ampliamento e potenziamento del pronto soccorso in caso di emergenza.

Sopra l'edificio antisismico, può essere installata una piazzola eliporto. sulla quale durante le scosse sismiche l'elicottero può alzarsi in volo ed atterrare normalmente.

Gli ingressi dell'edificio antisismico sono predisposti per essere dotati o connessi con zone per decontaminazione e isolamento.

Durante terremoti di elevata magnitudo, le strutture operative del pronto soccorso rimangono sicure ed agibili.

Gli operatori presenti nel pronto soccorso, durante le scosse sismiche, possono continuare ad operare senza pericoli, senza stress e timori.

Le normali attività del pronto soccorso prefabbricato antisismico, durante e dopo scosse telluriche, non subiscono cambiamenti, se non dovuti alla maggiore affluenza di feriti nel reparto, a causa del terremoto.
Durante e successivamente un forte terremoto, le strutture del pronto soccorso e le risorse umane e professionali, che vi affluiscono ed operano, restano protette ed indenni dagli effetti del sisma.

Se reparti del medesimo ospedale, coadiuvanti del pronto soccorso ( laboratorio analisi, attività diagnostiche ed altri ), non godono di protezione antisismica del livello del pronto soccorso, alcune funzioni indispensabili possono essere rapidamente garantite attrezzando o attivando pertinenze, afferenti il reparto di pronto soccorso, site nel medesimo edificio protetto.

Il piano di emergenza ospedaliero può ragionevolmente far fronte a consistenti incrementi di attività del pronto soccorso durante e successivamente scosse sismiche e in emergenze sanitarie.